Esegui ricerca
SearchEsegui ricerca

Rispetto della privacy fattore di engagement

La General Data Protection Regulation (GDPR) entrerà in vigore nell’Unione Europea il 25 maggio 2018. 

Rispetto della privacy fattore di engagement

Il Regolamento abroga la Direttiva 95/46/CE, che attualmente disciplina la materia a livello europeo, e sarà direttamente applicabile nei diversi Stati membri, senza necessità di recepimento interno.

Il content manager crea contenuti rilevanti nel tentativo di offrire risposte e approfondimenti per costruire una relazione basata sulla fiducia. Senza trasparenza e rispetto è però difficile conquistare e fidelizzare il consumatore.

Gli uomini di marketing più accorti sono attualmente impegnati a capire come, quando e perché i loro utenti vogliono essere “ingaggiati” e rispettano con cura queste preferenze. Perché un maggior coinvolgimento richiede anche il rispetto del diritto alla privacy.

Lo scopo generale della General Data Protection Regulation è di tutelare maggiormente i cittadini europei regolando l’utilizzo e la protezione dei loro dati personali (qualsiasi informazione riconducibile a una persona identificata o identificabile).

L’articolo 5 sintetizza i principi cardine dell’intervento legislativo:

  1. Maggior trasparenza su come vengono utilizzati i dati sensibili e sul motivo della loro archiviazione
  2. L’utilizzo dei dati personali è consentito solo per le finalità esplicitate nel momento della raccolta
  3. La richiesta di informazioni deve essere limitata e funzionale allo scopo dichiarato
  4. L’accuratezza dei dati va garantita
  5. L’archiviazione delle informazioni personali deve essere limitata nel tempo (esplicitare il criterio con cui viene determinato il periodo)
  6. La prevenzione contro utilizzi non autorizzati o perdite accidentali dei dati, va assicurata implementando appropriate misure di sicurezza.

Importante tenere uno storico (data registrazione, modalità e motivo della raccolta) per essere in grado di dimostrare, in caso di necessità, di aver rispettato le più recenti indicazioni normative e di aver rispettato gli standard di protezione dei dati personali richiesti.

Gli analisti di Marketo hanno individuato questi possibili scenari:

  • Raccogliere informazioni personali dei clienti per mantenerle e utilizzarle con frequenza
  • Raccogliere informazioni personali dei clienti per utilizzarle per un determinato periodo di tempo per fornire accesso a una risorsa
  • Raccogliere informazioni personali dei clienti per mantenerle e utilizzarle per scopi limitati
  • Un individuo ha fornito il consenso in passato, ma vuole ritirare il consenso
  • Consenso documentato fornito attraverso mezzi alternativi.

E per ogni scenario forniscono esempi e suggerimenti per integrare correttamente i link alla Privacy Policy all’interno dei Form di registrazione a servizi o eventi o per costruire Landing page accattivanti che rispettino i nuovi standard richiesti.

Fonte: Marketo

Image

Enrico Forzato © 2015 | P IVA 11924160150 Via Nuova, 72 - 45020 Villanova del Ghebbo (RO)  

Contatti | Privacy e cookies policy