Esegui ricerca
SearchEsegui ricerca

Alto di gamma: vendite online a € 14 mld. (+27% dal 2009)

Secondo il Digital Luxury Experience 2015 di Altagamma / McKinsey - che analizza l'impatto del digitale sul comportamento del consumatore - tra 10 anni, sarà digitale 1 acquisto su 5.

 

Alto di gamma: vendite online a € 14 mld. (+27% dal 2009)

Se oggi il mercato delle vendite online dei beni personali di lusso vale 14 miliardi di euro (su un totale di 224), si prevede che a questi ritmi di crescita, nel 2025 si attesterà intorno ai 70 miliardi di Euro su un totale stimato in 390 miliardi circa.

Le vendite on line dei prodotti di lusso per la persona sono trainate dai siti monomarca, da beauty e abbigliamento specialmente nel segmento del  lusso accessibile, dove sono digitali l’8,5% delle vendite.

Per tracciare il profilo del consumatore globale di alta gamma sono stati intervistati 6.400 consumatori core luxury in: Brasile, Cina, Corea del Sud, Francia, Giappone, Italia, Regno Unito, Stati Uniti. La Gran Bretagna è campione di vendite online nel settore con l’11%, in coda il Brasile con il 2%.

Gli analisti evidenziano la crescente importanza del digitale nelle decisioni di acquisto dei consumatori di alta gamma che richiedono alle imprese un approccio multicanale e sempre più diversificato per mercati, per segmenti e per categorie di prodotto.

Considerando il fenomeno ROPO (Ricerca Online, Acquisto Offline), risulta che circa 3 acquisti su 4 sono influenzati da digitale.

La crescita è trainata in particolare dai siti monomarca (28% del totale) e da quelli dei department stores (16% del totale). Importanti anche i contributi alle vendite di siti full price, half price e di siti di vendite ad evento.

Principali trend

  • Il 95% dei consumatori di alta gamma possiede un dispositivo mobile (vs una media del 60%), e il 75% più di uno (vs una media del 33%).
  • L’80% usa i social media su base mensile, il 50% ogni settimana, il 25% tutti i giorni.
  • Il 65% genera contenuti una volta al mese, il 40% ogni settimana, il 15% quotidianamente.
  • Le differenze tra la generazione 18 – 35 anni e i babyboomers (+65 anni) non sono significative, né in termini di tempo speso su internet (15,4 vs 14,7), né per numero di dispositivi posseduti (3,9 vs 3,2), né per l'utilizzo dei social media (97% vs 71%).

Online Luxury FashionQuesto grafico proviene da un secondo Report di McKinsey&Company "The opportunity in
online luxury fashion
" del Febbraio 2015.

Image

Enrico Forzato © 2015 | P IVA 11924160150 Via Nuova, 72 - 45020 Villanova del Ghebbo (RO)  

Contatti | Privacy e cookies policy