Esegui ricerca
SearchEsegui ricerca

State of Marketing Strategy Report 2018

CoSchedule ha condotto una ricerca in 85 Paesi intervistando 1.600 professionisti della comunicazione per capire quali correlazioni esistano tra i principali elementi di una strategia di marketing digitale di successo.

State of Marketing Strategy Report 2018

Per quanto riguarda la tipologia del contenuto:

  • il 48% degli intervistati pubblica post nel Blog
  • il 24% realizza campagne social
  • il 14% campagne di e-mail marketing
  • il 14% realizza e-book, corsi, webinar e attività simili.

Interessanti le risposte date alle domande che analizzano: la frequenza di pubblicazione, la qualità dei contenuti e il tempo speso per realizzarli.

Alla domanda “Quanto spesso pubblichi nuovi contenuti?” gli intervistati hanno risposto:

  • 2 - 3 pezzi alla settimana (24%) 
  • 1 pezzo a settimana (21%)
  • più di 6 pezzi a settimana (12%)
  •  4 - 5 pezzi a settimana (11%)
  • 1- 2 pezzi al mese (27%)
  • mai il 5%.

Content is not king; relevant content is King

Gli analisti, commentando le risposte a questa domanda, consigliano di:

  • non concentrarsi solo a pubblicare frequentemente  contenuti di qualità, ma di analizzare il traffico generato dai singoli pezzi per comprendere quali soddisfino meglio le esigenze dell’utenza (solo così è possibile ottenere il giusto tipo di contenuto rilevante)
  • non impiegare tante ore per scrivere un pezzo di qualità che non sia in grado di attirare il giusto target, o di trasformare il prospect in cliente.

Dalla domanda sul tempo speso, in media, per realizzare un singolo contenuto emergono i seguenti dati:

  • 1 - 3 ore (28%)
  • 4 - 6 ore (24%)
  • 7 - 9 ore (14%)
  • 10 - 19 ore (11%)
  • meno di un’ora (23%).

Anche in questo caso gli analisti suggeriscono di non perdere troppo tempo nella realizzazione di contenuti di qualità non in linea con le aspettative - esigenze del target di riferimento.

La ricerca ha evidenziato una scarsa propensione degli intervistati a realizzare analisi di gradimento che in realtà sono uno degli strumenti più efficaci per capire e conoscere l’audience in modo da definire un piano editoriale rilevante. I marketer che sondano con regolarità gli “umori” dell'utenza hanno infatti maggiori probabilità di perseguire gli obiettivi definiti nella strategia di content marketing.

Fonte: CoSchedule

Image

Enrico Forzato © 2015 | P IVA 11924160150 Via Nuova, 72 - 45020 Villanova del Ghebbo (RO)  

Contatti | Privacy e cookies policy